Progetto bambini dei quartieri a luci rosse - Calcutta, India

Lo scopo di questo progetto è di proteggere dallo sfruttamento e dagli abusi circa 500 bambini che vivono a Rambagan, uno dei 27 distretti a luci rosse di Calcutta, dove esiste un'alta concentrazione di prostituzione e di commercio di droga.

Secondo le statistiche, in città lavorano circa 100.000 prostitute, il 40% di queste ha meno di 18 anni e il 30% di loro ha figli. Le bambine che crescono in queste aree corrono il rischio di essere avviate alla prostituzione o di essere costrette a sposarsi molto giovani: il numero dei bambini spinti nel mercato del sesso aumenta ogni anno del 10%.

Skychildren si prende cura di questi bambini svantaggiati e vulnerabili fornendo loro un'istruzione di qualità in un contesto sicuro, protezione, servizi medici di base, assistenza, attività ricreative. Questo contribuisce al loro sviluppo e apre loro la strada verso un futuro migliore.

A Rambagan, dove i bordelli convivono con gli slum e con le abitazioni di piccoli commercianti, Skychildren ha trasformato degli spazi -individuati in diversi edifici del quartiere- in semplici aule scolastiche. Qui, in collaborazione con un’associazione locale, viene offerta la possibilità di studiare e di svolgere attività ricreative a bambini tra i 5 e i 16 anni nel periodo della giornata in cui le madri lavorano. Fuori dai centri di Skychildren, in questi orari, i bambini rimarrebbero insieme alle madri mentre queste si prostituiscono o vagherebbero da soli per il quartiere, finendo per mettersi in pericolo.

Per i bambini piccoli, sotto i 5 anni, è stato aperto un asilo nido, per accudirli e permettere allo stesso tempo ai fratelli maggiori di frequentare le scuole. Normalmente, infatti, negli orari in cui svolgono la loro professione, le madri stordiscono i figli più piccoli con l’alcol per tenerli con sé (spesso sotto gli stessi letti in cui sono occupate con i clienti) oppure incaricano i fratelli maggiori di prendersene cura, impedendo loro di frequentare i centri scolastici serali.

E’ stato creato anche un centro di supporto per adolescenti, per accogliere le centinaia di ragazzi che non frequentano le scuole governative. Questi giovani sono esposti in maniera sensibile al rischio della droga e del gioco d’azzardo, specialmente di sera, quando sono soli perché le madri lavorano. Dopo un’adeguata formazione è stato costituito un “Parlamento dei bambini” composto da 14 membri tra i 12 e i 18 anni, allo scopo di aiutare i bambini vulnerabili nel quartiere. Il Parlamento agisce mediante un'attività “pari tra pari”, che consiste nel riportare ai responsabili del Progetto qualsiasi situazione di pericolo o di potenziale abuso che viene riscontrata dai bambini stessi, affinché si possa intervenire per tempo. Il Parlamento ha inoltre lo scopo di sensibilizzare la comunità locale sulla prevenzione di matrimoni infantili, traffico e rapimento di bambini, prostituzione di minorenni, rischio di gravidanze precoci, Aids, abusi e violenze.

Il nostro obiettivo è di assicurare che siano rispettati i diritti alla protezione e alla sicurezza, che i bambini vengano indirizzati alle scuole governative dopo aver ricevuto un’adeguata preparazione e che siano supportati negli studi in modo da prevenire gli abbandoni scolastici. 

Galleria immagini

Video